info@museicivicidomodossola.it
info@museicivicidomodossola.it
Caricamento Eventi
“L’Ossola, bellissima tra le valli delle Alpi, ha dato guerrieri alla barbarie e dotti alla civiltà, Papi alla Chiesa e all’eresia Fra Dolcino, scoperte alla scienza e alle signore… l’Acqua di Colonia.”
Giuseppe Chiovenda
27 luglio ore 22 visita guidata del curatore Federico Troletti. Prenotazione obbligatoria cellulare + 39 3385029591 (anche WhatsApp) / o mail info@museicivicidomodossola.it

La luce è la protagonista di questa esposizione che attraversa i secoli e le nazioni. Gli effetti della luce sono indagati in una selezione di più di 40 opere distribuite tra le navate di Palazzo San Francesco in un allestimento pensato per creare effetti di luce, sia per i dipinti sia per il visitatore, invitato a percorrere un’esposizione sensoriale grazie alla illuminazione controllata e alle quinte sceniche. Nella prima sezione sono collocati i dipinti “ a lume di candela ”: la protagonista è la fonte luminosa, sprigionata da candele o tizzoni. Sono presenti opere di artisti fiamminghi come Gherardo delle Notti, Adam de Coster e Trophime Bigot posti in dialogo con il Contadino che accende una candela con un tizzone ardente, di A. Inganni, e con la silente Natura morta di G. de Chirico che offre una prova dell’impiego della luce nel ‘900. Tra le opere sacre sono esposti il Cristo morto sorretto dagli angeli di P. Piazza ( collez. del Banco BPM ), la Deposizione di Cristo nel sepolcro di Tiziano ( Pinacoteca Ambrosiana di Milano ) e il caravaggesco Cristo alla colonna di M. Preti di collezione privata. Il percorso contempla la luce della natura e del paesaggio, lacustre e montano, anche quello dell’Ossola, con dipinti inediti di Ashton e Pennasilico.
Esemplari della visione del paesaggio italiano e di ‘ altri ’ mondi, sono le opere di artisti come I. Caffi, D. Induno, A. Morbelli. La sezione contempla due capolavori : l’affascinante Panni al sole, uno dei più importanti dipinti divisionisti di Pellizza da Volpedo, e Les laveuses au Béal, Cagnes di Renoir. È possibile riscoprire la valenza degli effetti luministici in un gruppo di opere tra Otto e Novecento : la luce controllata, come quella che emana La morte di Cleopatra di A. Glisenti ; la luce emozionale, visibile nelle tele di G. Previati, G. Sottocornola e G. Mascarini ; ma anche una luce narrante la presenza della Provvidenza raffigurata nel Soccorso ad un rovescio di fortuna di G. Molteni. La mostra prende in esame le conquiste tecnologiche che hanno prodotto la luce elettrica così da celebrare la storia della Val d’Ossola. Questo territorio è stato la culla della nascente industria per la produzione dell’energia idroelettrica. Sono presenti in mostra il Plastico con gli impianti idroelettrici della valle del Toce ( 1930 ca. ), rarissime fotografie retroilluminate e un piccolo macchinario.

Orari estivi ( 21.07.2023 – 08.10.2023 ) gio / dom : 10 – 13 e 15 – 19
Orari invernali ( 12.10.2023 – 07.01.2024 ) gio / dom : 10 – 13 e 15 – 18

MUSEI CIVICI IN PALAZZO SAN FRANCESCO
Intero : 8,00 €
Ridotto maxi * : 6,00 €
Ridotto mini ** : 3,00 €
Famiglia ( genitori con almeno un figlio ) : 15,00 €
Visita guidata tariffa fissa fino a 5 persone : 12,50 €
Visita guidata oltre le 5 persone a persona : 2,50 €
Visita guidata extraorario tariffa fissa fino a 5 persone : 15,00 €
Visita guidata extraorario oltre le 5 persone a persona : 3,00 €
Laboratori tariffa fissa fino a 10 persone : 30,00 €
Laboratori oltre le 10 persone a persona : 3,00 €
Visita guidata o laboratorio per scuole e centri estivi a persona : 2,00 €
Ingresso unico evento : 8,00 €
Gift card a ingresso ( tariffa unica ) : 8,00 €
Abbonamento annuale standard : 50,00 €
Abbonamento annuale sostenitore : 100,00 €

* over 65, tesserati AMO
** bambini / ragazzi da 6 a 19 anni, universitari, guide interpreti e accompagnatori turistici senza gruppo, scuole, accompagnatori diversamente abili.

Info e prenotazioni :
+ 39 3385029591 / info@museicivicidomodossola.it
www.museicivicidomodossola.it

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.