info@museicivicidomodossola.it
info@museicivicidomodossola.it

L'antica Chiesa

Musei Civici Gian Giacomo Galletti - PALAZZO SAN FRANCESCO
Musei-domodossola

Palazzo San Francesco fonde nel proprio nome le due anime dell’edificio: San Francesco è la dedicazione dell’originaria chiesa annessa con convento che fu poi trasformata, a seguito delle soppressioni napoleoniche, in un palazzo signorile ad uso privato. Dall’analisi stilistico-architettonica la chiesa nel perimetrale che oggi è del palazzo è da datare alla fine del 1200; si è a conoscenza che la chiesa fu consacrata nell’ottobre del 1331.

L’edificio sacro fu acquistato nel 1810 da Rocco Belli; da questo momento divenne la residenza privata della famiglia. Più di mezzo secolo dopo, nel 1881, la Fondazione “Gian Giacomo Galletti”, fondata nel 1869, acquisì il palazzo con lo scopo di renderlo un luogo culturale che accogliesse al meglio le proprie collezioni e la biblioteca. L’opera della Fondazione terminò nel 1984. Tutti i beni, compresi il presente edificio e Palazzo Silva, furono ceduti al Comune di Domodossola.

Palazzo San Francesco fu occupato in diversi modi, non sempre adeguati al valore artistico, per poi essere definitivamente riprogettato come spazio espositivo e aperto al pubblico nell’attuale veste il 18 giugno 2021. Nei tre piani sono oggi ospitate in maniera permanente alcune delle collezioni che furono della Fondazione Galletti.

La struttura dell’antica chiesa, dedicata a San Francesco d’Assisi, è tuttora visibile;

ARCHITETTURA, AFFRESCHI, SCULTURE

L’ingresso attuale coincide con quello originario, tanto che si è conservata parte del portale in pietra. Il piano terreno è suddiviso in tre navate: originariamente la navata centrale era coperta da un tetto a doppio spiovente, mentre le campate laterali hanno conservato le volte nervate e costolonate, dove, tuttora, sono visibili gli affreschi.

Affreschi

Gli affreschi sono databili a partire dal 1400 alla seconda metà del 1500. Sono stati eseguiti da diversi maestri, si presume, attivi in Val d’Ossola; alcune opere sono state commissionate da nobili famiglie locali delle quali troviamo raffigurati gli stemmi. La decorazione più antica si trova nella terza campata di sinistra ed è in ottimo stato di conservazione: è raffigurato al centro il Cristo in Maestà benedicente e, tutt’intorno, gli evangelisti accompagnati dai propri attributi iconografici; mentre nei sottarchi sono dipinti, a figura intera, gli apostoli.

Vi sono resti anche dell’apparato scultoreo, seppur in molti casi danneggiati. Le basi delle colonne sono ad unghioni, ad eccezione di due che presentano piccoli rilievi zoomorfi e antropomorfi. I rilievi dei capitelli della quarta e della quinta colonna della navata sinistra, raffigurano rispettivamente un cavaliere che affronta due bestie e gli attributi iconografici degli evangelisti.

Proin nec condimentum tortor. Integer magna elit, rutrum laoreet tortor non, facilisis suscipit ligula.

Categorie
Questo errore è visibile solamente agli amministratori WordPress

Errore: Nessun feed trovato.

Vai alla pagina delle impostazioni del feed di Instagram per creare un feed.

Musei Civici Gian Giacomo Galletti rappresentano una fonte di ispirazione e arricchimento per la comunità locale e oltre. Attraverso le loro collezioni eccezionali, i Musei preservano il patrimonio culturale e artistico di Domodossola.

Orari Musei

giovedì, venerdì, sabato e domenica 10-13 / 15-19

Palazzo San Francesco

Piazza Paola Angela Ruminelli 1, 28845 Domodossola (VB)

Palazzo Silva

Piazza Giovanni Chiossi 1, 28845 Domodossola (VB)

Categorie

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.